Nuovi paradigmi per la stagione delle feste

Christmasworld ha puntato i riflettori sull’impatto dell’attuale crisi sanitaria sul comportamento dei consumatori e sulle opportunità che ne derivano per produttori e rivenditori attraverso un webinar che ha coinvolto un panel di professionisti del settore delle feste e delle decorazioni. La stagione delle feste deve essere ripensata, nuove tradizioni caratterizzeranno il prossimo Natale e le festività degli anni a venire.
Gli esperti del settore delle decorazioni per le feste sono d’accordo nell’affermare che nel complesso i temi della sostenibilità e di un nuovo senso di solidarietà e responsabilità giocheranno un ruolo importante nelle future decorazioni natalizie. Dopo l’esperienza di isolamento degli ultimi mesi, le persone si stanno concentrando su ciò che è essenziale: più tempo con la famiglia, i loro hobby, preparare dolci fatti in casa, il fai-da-te, l'interazione virtuale creativa per colmare la distanza fisica, la decorazione delle proprie quattro mura. Secondo Jaye Anna Mize, VP & Creative Director of Home & Interiors di Fashion Snoops, pulire e riorganizzare, sbarazzarsi del disordine inutile e risistemare le cose considerate più preziose sono state alcune delle attività più comuni nella fase di lockdown.
Uno degli ultimi trend anticipati da Christmasworld è "family matters". Al centro delle decorazioni stagionali e per le feste c’è infatti l'interazione personale con la famiglia, gli amici e altre comunità. "Questa interazione personale, sia nella vita familiare che in quella lavorativa, non può essere sostituita con i rapporti online. Lo abbiamo imparato grazie a questa crisi. Incontrarsi per le feste sarà ancora più bello, circondati da decorazioni nelle nostre case private e nelle vie dello shopping del centro città, che trasmettono una sensazione di benessere e un certo grado di normalità e sicurezza. Qualunque cosa accada, il Natale tornerà anche quest’anno e senza dubbio rappresenterà un tradizionale luogo di rifugio", sottolinea Julia Uherek, Group Show Director Consumer Goods di Messe Frankfurt, mettendo a fuoco le prospettive positive per tutti i produttori e rivenditori che si occupano di articoli e servizi legati al Natale.
L'espositore di Christmasworld Helmut Schmidt, Managing Director di Weihnachtsland, conferma le sue parole: "Il Natale si celebra in famiglia. Nulla cambierà in questo senso. Il Natale è sopravvissuto a numerose crisi. Quest'anno, però, con la pandemia e le limitate possibilità di viaggio, abbiamo una situazione che non è mai stata sperimentata prima. Ma sono sicuro che il ritrovato piacere nel vivere la propria casa darà una spinta al nostro settore. Ad esempio, prevedo che i tedeschi emuleranno gli americani e inizieranno a decorare le loro case molto prima di quest'anno, sia all'esterno che all’interno. Questo cambierà sicuramente". In particolare, quest'anno ci sarà una maggiore attenzione alle decorazioni per esterni, su questo punto tutti i professionisti intervenuti si sono dichiarati d'accordo.
"Secondo me, il prossimo Natale sarà festeggiato in modo più creativo, intimo e personale. Ciò potrebbe includere, ad esempio, decorazioni fatte in casa, vecchie decorazioni riciclate o un albero di Natale fatto di argilla. È nostro compito offrire ai rivenditori e ai consumatori finali l'ispirazione per decorazioni che creino atmosfera e che si adattino perfettamente allo spirito di oggi. Non c'è bisogno che tutto sia nuovo, basta creare nuovi abbinamenti e completarli con piccoli dettagli. Proprio come in cucina, quando le spezie fanno la differenza", spiega Pascal Koeleman, Co-founder di 2dezign.
La cosa più importante è stare insieme, festeggiare e scambiarsi idee. La pandemia mette tutto in discussione e ci ricorda i nostri valori fondamentali. Fashion Snoops riassume le attuali esigenze dei consumatori con le seguenti parole chiave: "nuove tradizioni", "autosufficienza" e "meno ma meglio". L'espositore di Christmasworld Mart Haber, Managing Director di ShiShi, conferma che i clienti prestano maggiore attenzione alla qualità, vogliono sempre più rinunciare alla plastica e mettono in discussione il concetto di packaging del prodotto. "I nostri negozi sono aperti e, in questa situazione di crisi, i consumatori sono felici di spendere per le loro case. È una tendenza evidente", afferma Haber. Inoltre, le decorazioni che possono essere facilmente personalizzate sono molto richieste, come le palline per l'albero di Natale che possono essere decorate con messaggi personali. Il fatto che la natura venga portata in casa, ad esempio con alberi di Natale veri, fiori, piante e materiali naturali, si sposa molto bene con il desiderio di decorazioni ridotte, ma allo stesso tempo di qualità superiore. Secondo Koeleman, la domanda di alberi di Natale veri è già superiore di oltre il 30% rispetto allo scorso anno.
LOGO
© Copyright 2020. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy