Mercato delle licenze, solide basi per il futuro

30 settembre 2020
Sesto anno consecutivo di crescita per il mercato del licensing: le vendite globali di beni e servizi su licenza sono salite del 4,5% a 292,8 miliardi di dollari nel 2019, ponendo una solida base per affrontare l’impatto del Coronavirus. Questi i risultati del Global Licensing Survey 2020.
Il fatturato globale delle vendite di beni e servizi su licenza sono cresciute fino a raggiungere 292,8 miliardi di dollari nel 2019, un aumento del 4,5% rispetto ai 280,3 miliardi di dollari generati nel 2018, secondo i risultati della sesta edizione del Global Licensing Survey, pubblicato da Licensing International. La crescita del 4,5% rappresenta l'incremento percentuale maggiore per il settore in quel periodo.
Sebbene non vi siano dubbi sul fatto che la pandemia di Coronavirus in tutto il mondo iniziata in Cina alla fine del 2019 stia attualmente influenzando ogni settore, questo rapporto mostra che l'industria delle licenze è entrata nel 2020 con un modello di business forte, produttivo e redditizio, un’ottima base per continuare su questa linea di successo mentre l'economia mondiale cerca di uscire dall'onda d'urto che ha interrotto il commercio di tutti i beni non essenziali.
Anche mentre le persone di tutto il mondo vivevano la fase di lockdown con direttive che hanno decimato le vendite al dettaglio, il potere di marchi di fiducia e delle licenze più famose si è affermato. Ad esempio, le famiglie si sono tenute impegnate con enigmi e giochi su licenza e i consumatori di tutto il mondo sono usciti di casa mascherine in tessuto che sfoggiano personaggi per bambini e adulti, loghi sportivi, slogan commerciali, brand di moda, opere d'arte e un numero infinito di altri disegni e motivi che mostrano la loro personalità.
Licensing International ha incaricato Brandar Consulting, LLC di condurre l’indagine per il sesto anno consecutivo. I risultati dello studio hanno mostrato una crescita costante anno su anno, con un balzo del 19% delle vendite e dei relativi ricavi nel corso dei sei anni in cui è stato condotto.
“Il Global Licensing Survey 2020 sottolinea la continua crescita delle licenze sia nei mercati sviluppati che in quelli in crescita”, ha affermato Maura Regan, presidente di Licensing International. “I numeri mostrano anche le solide basi che il modello di business delle licenze offre alle aziende di ogni sorta mentre lavorano per contrastare l’impatto del Coronavirus quest'anno e attendono con impazienza l’inizio della nuova normalità che tutti dovremo affrontare”.

L’intrattenimento in vetta
Il settore entertainment/character è rimasto di gran lunga la categoria con le maggiori quote di mercato, pari a 128,3 miliardi di dollari, che corrispondono al 43,8% del mercato globale delle licenze. Il secondo settore più grande è rappresentato dai brand aziendali con 60,1 miliardi di dollari (20,5%), leggermente in calo rispetto al 2018 (21%) a causa della minore crescita del mercato. Seguono la moda con 33,8 miliardi di dollari (11,5%) e lo sport 28,9 miliardi di dollari (10%).
L'abbigliamento (15,1%), i giocattoli (12,2%) e gli accessori di moda (11,9%) continuano a primeggiare nella suddivisione per categoria di prodotto, con accessori (+ 8,0%) e (+ 5,1%) che hanno mostrato una forte crescita e un guadagno di quote di mercato. Le vendite al dettaglio di giochi e giocattoli su licenza hanno mostrato una più lieve crescita dell'1,2%. Mentre la natura del gioco d'infanzia continua a cambiare con la migrazione al gioco e all'intrattenimento online, l'impatto sulla categoria dei giochi e giocattoli tradizionali si è confermato lo scorso anno.
I settori in più rapida crescita nel 2019 sono stati l'Arte (+10,0%) e il Non-Profit (+18,0%). La forte crescita nell'arte si è verificata in parte grazie alle aziende di stampa on demand in rapida espansione e alle piattaforme online di produttori indipendenti licenziatari, come Etsy. Gran parte della crescita nel comparto senza scopo di lucro è derivata dal Non-Profit, che ha ottenuto licenze come modo per generare fondi tanto necessari in un momento in cui i contributi sono sotto pressione.

Le differenze geografiche
Gli Stati Uniti e il Canada si sono confermati al 58% del consumo mondiale di beni e servizi su licenza con 169,7 miliardi di dollari (+ 4,5% rispetto al 2018), mentre i mercati dell'Asia settentrionale e dell'Asia meridionale/del Pacifico hanno registrato i maggiori incrementi anno su anno nel settore delle licenze, ciascuno con una crescita di oltre il 5% annuo.
Non sorprende il fatto che il mercato statunitense sia il più grande per fatturato proveniente dalle licenze per il settore entertainment/character. Ma scavando al di sotto della superficie, se si considera la percentuale di fatturato del licensing proveniente dalla categoria entertainment/character gli Stati Uniti sono ultimi della Top 10 (il primo Paese è il Giappone, seguito da Regno Unito e Paesi Bassi).

LOGO
© Copyright 2020. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy