Il mercato dei giocattoli in vista del Natale

20 ottobre 2020
Dopo un primo semestre segnato dal lockdown e da un conseguente trend negativo del mercato del giocattolo, tutte le aziende leader dei settori gioco, giocattolo, prima infanzia, festività e party sono pronte a ripartire in vista del tanto atteso periodo natalizio.
La crisi sanitaria e il conseguente periodo di lockdown hanno influito sul settore del giocattolo, che ha registrato un -14% (The NPD Group – Toys POS Panel Italy – gennaio-giugno 2020). Ma la voglia di ripartire non manca, come è stato dimostrato in occasione del Digital Press Day di Assogiocattoli.
Un appuntamento fisso quello del Press Day Assogiocattoli, da oltre 10 anni il punto di riferimento per media e addetti ai lavori: dalle ultime tendenze ai dati di mercato e le novità di prodotto più esclusive. Quest’anno, in collaborazione con NPD Group e Ansa, Assogiocattoli ha organizzato un appuntamento tutto digitale per analizzare i dati di vendita, approfondire le tendenze del mercato e scoprire le novità più esclusive che ritroveremo sotto l’albero di Natale. Tutto su un’unica piattaforma online, con un “palinsesto” contenente una vetrina completa di tutto il settore, a cominciare dalle foto alle descrizioni dei “must have” natalizi fino ad arrivare a una serie di approfondimenti molto interessanti e pertinenti a cura di esperti del settore.
Il 1° semestre del 2020, infatti, non è stato dei migliori: un giro d’affari con un calo del -14% a valore e in flessione anche in volume (-28%). A confermarlo l’approfondimento video targato NPD Group, società di ricerca di riferimento che conosce molto bene il mercato: le performance dei mesi di marzo, aprile e maggio sono stati impattati dal lockdown e dal blocco imposto dal governo per la vendita dei giocattoli, facendo registrare un calo in fatturato di circa 49 milioni. Il mese di giugno ha però mostrato una ripresa, incrementando il fatturato di 7,3 milioni rispetto al 2019 (+12%).
Il Direttore di Assogiocattoli Maurizio Cutrino ha confermato: “Come quasi tutti i mercati, anche quello italiano ha subito un arresto a causa dell’impatto del Covid-19. Tutta l’attenzione è spostata sul Natale (che ricordiamo rappresenta il 38% del fatturato annuo): le aziende stanno continuando a investire su innovazione, design, sicurezza e sostenibilità proponendo nuovi prodotti e cercando di recuperare quanto perso durante la pandemia”.

LOGO
© Copyright 2020. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy