Tra poesie, prosa e arte, il gusto per la vita

25 maggio 2015
Al Conservatorio di Milano proclamati i vincitori del Premio Letterario Galdus 2015, che hanno interpretato da veri artisti, scrittori e poeti un tema caro al nostro Paese: “Il cibo dell’anima”.

Di convivialità e gusto, di passione e speranza ma anche di arte e parola si nutre lo spirito: così hanno interpretato il tema “Il cibo dell’anima” oltre 4000 studenti di scuole medie e superiori italiane con opere di prosa, poesia e arte per il Premio Letterario Galdus 2015. Introdotti dalle autorità nazionali, regionali e comunali Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia e Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano affiancate da Riccardo Garosci, Presidente del Comitato per l’Educazione Alimentare “Cibo e Scuola” e Presidente del Comitato Scuola per Expo 2015 sono stati premiati i lavori più originali arrivati da tutta Italia.

.

.

Hanno partecipato Milano, Bergamo, Brescia, Firenze, Roma, Taranto, Trento, Torino, Vicenza, Udine, Lecce, Messina, Palermo, Pistoia, Potenza e Prato, grazie alla diffusione operata dagli Uffici Scolastici Regionali.
Diego Montrone, Presidente Galdus, ha concluso così IX edizione “Ai giovani auguriamo di non accontentarsi di avere la pancia piena, ma di guardare sempre più in alto per “cogliere” ciò che ha ben espresso Cesare Pavese Ciò che un uomo cerca nei piaceri è un infinito, e nessuno rinuncerebbe mai alla speranza di conseguire questa infinita”̀. Paola Missana, Direttore generale del Centro di formazione professionale Galdus precisa “Il premio è la realizzazione di un desiderio: che i ragazzi che frequentano la nostra scuola superiore Galdus si appassionino al sapere incontrando un mestiere”.
Filippo Del Corno assessore alla Cultura del Comune di Milano commenta “Il premio Galdus mostra quanto sia importante dare energia creativa al nostro impegno e sviluppare competenze che anche se non sono collegate al nostro lavoro, sono comunque fondamentali per completare il nostro percorso come persone. Questa è una delle iniziative di Milano Città del Libro ed è promossa da un gruppo di volontari. Dalla nostra città può partire un messaggio: per promuovere la lettura e la scrittura e cioè capire quanto è bello leggere e condividere il piacere di leggere, scrivere e conoscere. Investire nella conoscenza è la vera leva per uscire dalla crisi e rendere competitivo il nostro Paese".
Riccardo Garosci, Presidente del Comitato per l’Educazione Alimentare “Cibo e Scuola” e Presidente del Comitato Scuola per Expo 2015 sottolinea “L'entusiasmo dei ragazzi oggi va oltre il Premio, ciò significa che hanno compreso lo spirito del tema, lo stesso entusiasmo e' stato dimostrato dai docenti. Raccontare il cibo in tutte le sue forme culturali e' indispensabile per comprenderlo e più conosco, meglio scelgo. In particolare sarà il dopo-­Expo, cioè l'eredità culturale che lasceranno i sei mesi di educazione alimentare soprattutto nei ragazzi, il grande lascito immateriale dell'Expo e il MIUR continuerà a perpetuarlo con nuovi strumenti educativi”.
Premiati sul palco dalla giuria e dagli autori della rassegna culturale hanno ritirato i premi offerti da Librerie Feltrinelli, Giunti, Bompiani, Mondadori Libri e Fondazione Mondadori. Conclude il poeta Franco Loi “Il Premio Galdus offre un’occasione preziosa per educare, attraverso la scuola alla bellezza e al gusto per la vita, a essere uomini e cittadini. E’ inoltre l’occasione, per noi adulti per metterci in ascolto dei giovani e per i più giovani di essere ascoltati”.
www.galdus.it

.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy