Quercetti, dai chiodini al coding

31 ottobre 2019
La redazione di Incart ha intervistato Alberto Quercetti, AD di Quercetti & C., per scoprire come questa azienda protagonista del settore giochi e giocattoli si è preparata ad affrontare il periodo più importante dell’anno.
Quali ritiene siano i trend che stanno caratterizzando il settore dei giochi e giocattoli? Che ruolo ha la cartoleria in questo settore?
I giocattoli montessoriani, la robotica educativa e il coding sono i nuovi trend sempre più evidenti nel settore del giocattolo educativo.

Quali sono le ultime novità di prodotto che proponete ai vostri clienti? Quali i vostri best seller?
Il 2019 è stato caratterizzato dal lancio di una linea Quercetti interamente dedicata ai giocattoli “montessoriani”. Non è stato difficile per l’azienda approcciarsi a questi temi, perché sin da principio l’idea del fondatore Alessandro Quercetti, è stata quella di realizzare giocattoli intelligenti, manipolativi e che spingessero il bambino a trovare delle soluzioni, instradando così i più piccoli all’autonomia. Al contempo l’azienda ha lanciato sul mercato una serie di giocattoli che avvicinano i più piccoli al mondo del “coding”. Coding significa “programmare” ovvero scrivere le istruzioni che permettono a un oggetto di fare quello che fa. È una competenza che sta diventando importante in ambito educativo perché stimola nei più piccoli il “pensiero computazionale” che è la capacità di scomporre un problema complesso in diverse parti, più semplici e risolvibili.
I nostri classici continuano ad avere successo anche nel canale cartoleria: chiodini, magnetici. Stiamo già avendo ottimi riscontri di gradimento per la neonata linea “Play Montessori”.

Che influenza ha la stagionalità sulla vostra attività? Quali picchi di vendite attraversate nel corso dell’anno? Che importanza ha il periodo natalizio?
I nostri assortimenti prevedono un’offerta di giochi all’aria aperta per il periodo estivo, ma l’ultimo trimestre resta ancora il più importante. Sempre più evidente è il fenomeno dell’acquisto natalizio fatto nella stessa settimana di Natale, con picchi di vendite proprio il giorno della vigilia.

In generale, attraverso quali media attuate la vostra azione di promozione?
Ci piace fare provare, sperimentare con mano ai bambini i nostri prodotti con presentazioni dei nuovi prodotti direttamente sul punto vendita. Il sorriso, l’attenzione, la concentrazione del bambino durante l’utilizzo, è la miglior pubblicità per i nostri giochi.
A questo affianchiamo una continua comunicazione sulla stampa tradizionale e sui social media.
LOGO
© Copyright 2019. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy