È giovane, ma ha molto da raccontare

13 luglio 2010
In soli sette anni di attività, Legami può contare circa 2.000 punti vendita in Europa e numerose nuove aperture previste per i prossimi due anni. Alberto Fassi ci racconta l'evoluzione di un percorso vincente.

Nato a Milano il 29 aprile 2003, Legami è il celebre marchio gestito in esclusiva da R&D,  azienda che è riuscita a distinguersi sul mercato grazie al suo incessante impegno verso lo sviluppo di idee, prodotti e progetti sempre più attraenti, studiati per soddisfare il mondo delle librerie, delle cartolerie e dello stationary di medio e alto livello.

Per saperne di più, abbiamo chiesto ad Alberto Fassi, Amministratore unico di R&D, di aggiornarci sull’attività dell’azienda, sulle iniziative passate, presenti, e sui progetti di sviluppo previsti per il futuro.

Sig. Fassi, sappiamo che il portfolio Legami è ampio e variegato. Quali prodotti comprende esattamente? E a quali target volete rivolgervi con tali articoli? La gamma comprende articoli di cartoleria, accessori moda, accessori viaggio, stationary, gadget ed oggettistica; nello specifico si tratta di taccuini, diari e agende, calendari, biglietti augurali, mug, borse di cotone, articoli back to school, sacche scolastiche, zaini, cartelle, astucci ecc.

Ma il catalogo è in forte e continua espansione; a breve introdurremo sul mercato anche nuove linee di profumeria, bigiotteria, gioielleria e piccola pelletteria. L’intento è di andare a toccare una fascia di pubblico ancora più variegata, anche se il nostro target è già piuttosto trasversale, dagli scolari agli uomini d’affare. Il mondo Legami vuole infatti essere un’alternativa alla cartoleria tradizionale, un mondo moderno e accogliente dove trovano spazio articoli e idee originali, di qualità e con tutti i valori che il marchio Legami trasmette.

Oltre ad un’offerta di prodotti completa, quali sono i vostri punti di forza? Sicuramente l’attenzione rivolta ai clienti: agenti preparati coprono tutto il territorio europeo. Professionalità, flessibilità e qualità non vengono applicate solo ai prodotti ma sono perseguite in ogni momento e in ogni ambito, con totale garanzia verso tutti i clienti, sia intermedi che finali.

Essendo quindi la vostra un’azienda dinamica, avrà certamente una biografia piena di progetti già realizzati ma anche di iniziative ancora da inaugurare. Quali sono i vostri maggiori successi passati? E a cosa state lavorando per il futuro più prossimo?

Nel 2009 Legami ha avviato un piano di sviluppo che ha visto l’inaugurazione di nuovi punti vendita, uno a Roma (stazione Termini) e uno a Varese. Poco dopo sono iniziati i lavori per l'apertura di un flagship, inaugurato il 16 dicembre 2009, nell'aeroporto di Milano - Orio al Serio, ad oggi il negozio Legami più importante grazie alla posizione di passaggio e quindi alla sua grande visibilità.

A marzo 2010 è stato invece aperto un flagship a Tirana (Albania). Si tratta in questo caso del più grande corner aperto dall’azienda all’interno della catena Coin, una soluzione già testata e consolidata in Italia. Ma questa è solo la prima fase di un progetto che prevede, entro due anni, una penetrazione ancora più marcata di Legami nel mercato con l'apertura di una decina di flagship nel mondo: sono infatti in programma successive aperture di 'Legami Stores' a Parigi, Londra, Hong Kong, New York, Shangai, Barcellona, oltre a 53 nuove aperture di corner in Megastores in Europa.

Quanto è profondo il vostro coinvolgimento nella realizzazione degli ambienti di vendita? Tutto è studiato minuziosamente: location, arredi, comunicazione, categorie merceologiche presenti. Per noi è fondamentale non delegare niente, dalla progettazione e prototipazione degli articoli alla decisione del tipo di arredo (materiali, colori…). Tutti i lavori sono seguiti direttamente da noi.

Visto che ha citato le parole 'arredo' e 'materiali', vuole a questo punto parlarci del vostro impegno per l’ambiente? Siamo molto attenti alle problematiche ambientali. Sia per i prodotti che per i punti vendita utilizziamo materiali con certificazioni ambientali. Inoltre uffici e magazzini sono interamente funzionanti con energia solare.

Un’ultima domanda: sappiamo che avete scelto di essere su facebook? Quali aspettative riponete su questo mezzo di comunicazione? Facebook per noi è uno dei tanti strumenti per raggiungere i nostri clienti e i nostri fan. Rappresenta un modo per parlare una lingua comune e poter interagire direttamente con loro. Su facebook abbiamo pubblicato ad esempio le foto del nuovo punto vendita di Tirana, da quando era ancora un cantiere alla sua realizzazione definitiva. Un’azienda giovane come la nostra non poteva certo non sfruttare le potenzialità di un mezzo di comunicazione così attuale per tenere i clienti aggiornati sulle proprie attività.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy