La forza delle associazioni

30 dicembre 2011
L’unione fa la forza. Con questo motto la redazione di Incart è andata a conoscere da vicino la realtà di gruppi e associazioni. Nel numero 166 abbiamo parlato di Federcartolai, GiPicart e del gruppo In Ufficio.

La forza di un gruppo è maggiore della forza di un singolo. Modellare la propria realtà aziendale su una logica di collaborazione, partnership e networking significa possedere le capacità economiche e di know-how indispensabili per rispondere in maniera efficace ai continui cambiamenti di un mercato sempre più complesso e imprevedibile, che pone con forza alle imprese la “sfida” del confronto continuo, di aggiornamento costante dei processi interni.

.

Nel numero 166 (Gennaio/Febbraio) di Incart abbiamo parlato di:

  • La forza delle associazioni: In Ufficio, intervista con Adriano Alessio
  • Filo Diretto, database con l’anima
  • Formazione, la chiave del domani. Parola a Giorgio Tassotti, Presidente GiPiCart

.

Dall’intervista con Adriano Alessio, Amministratore Delegato del gruppo In Ufficio

.

Associarsi ha un costo, ma tale costo viene ampiamente ripagato: la nostra sfida è di far capire che non si tratta di una spesa a perdere, ma di un investimento per il quale diamo conto in modo chiaro, immediato, scritto, con il rilascio di documenti a firma e suggello degli accordi sottoscritti, documenti che in futuro, in caso di eventuali inganni, potranno venire utilizzati come prova. Questo, insieme ai risultati che abbiamo consolidato negli anni, danno sicurezza a chi decide di entrare nel gruppo.

.

Progetto database attivo: ecco Filo Diretto
Il progetto ‘Filo Diretto’ compie un anno con ottimi risultati. Suo punto di forza è lche i dati sono immessi autonomamente, per propria iscrizione, dagli operatori stessi.
"Questa è la nostra forza, la partecipazione degli stessi soggetti: altrimenti l'archivio somiglierebbe a un grande elenco telefonico a cui inviare la pubblicità, dall'alto al basso, senza interazioni reciproche". L’obiettivo per il futuro è di raggiungere il numero di almeno 2000 iscritti entro il 2012, per arrivare ad avere una rappresentatività significativa di tutte le regioni italiane e di tutte le tipologie di cartoleria.

.

Dall’intervista con Giorgio Tassotti, Presidente del gruppo GiPiCart

.

Le strategie promozionali per coinvolgere i clienti finali variano da socio a socio. C’è ultimamente un’esigenza comune, quella di spiegare il valore e la qualità del prodotto italiano: se c'è un Made in Italy nei settori abbigliamento, food e calzature, c'è un Made in Italy anche nel settore cartoleria, ed è caratterizzato da stile, amore per l'arte e precisione nei dettagli.
Dobbiamo investire da un lato in innovazione e qualità, dall'altro potenziare le nostre capacità comunicative per poter far capire a chi acquista i nostri prodotti che dietro al nostro prezzo si nasconde tutta una serie di vantaggi nascosti.

.

Per saperne di più, non perderti il numero 166 di Incart!

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy