Tendenze visive 2020, verso il futuro

21 gennaio 2020
L'anno 2020 punta dritto verso il futuro. Ciò che sembra impossibile diventerà parte della realtà quotidiana, i designer continueranno a sorprendere con la magia della CGI (computer-generated imagery) e gli artisti si daranno costantemente da fare per aiutarci a visualizzare concetti e idee che devono ancora esordire sul mercato di massa.
Il report delle tendenze visive di Depositphotos, frutto del dialogo con le agenzie creative, riguarda idee, tematiche ed estetica, con una visione del futuro della comunicazione visiva. Ciò che è emerso finora è che anche se non siamo alla ricerca delle nuove tendenze, inevitabilmente, saranno loro a trovarci.

#1 Il mondo di domani
La realtà estesa - Extended Reality (XR) sarà senza dubbio al centro dell’attenzione nel 2020. Horizon di Facebook e gli aggiornamenti di Oculus mirano a integrare la realtà virtuale nelle nostre vite quotidiane. Ciò non influenzerà solo il modo in cui trascorriamo il nostro tempo libero, ma anche il modo in cui facciamo acquisti e comunichiamo. Prepariamoci a immergerci in ambienti virtuali tra le mura di casa, con vendita al dettaglio, arte e intrattenimento.
Altri temi rilevanti includeranno automazione, robotica, mondo connesso, 5G, Intelligenza Artificiale, cybersport, l’internet delle cose (IoT), reti neurali artificiali e salute del cloud. Le aziende hanno bisogno di sfruttare con efficacia le più recenti tecnologie e i collaboratori delle piattaforme microstock devono essere i primi a offrire supporti visivi idonei, grazie alla loro visione immaginativa della tecnologia più recente, nonché il suo uso e le sue applicazioni.

#2 Distopia al neon
I film in uscita possono suscitare grande attenzione, ma nel 2020 potrebbe essere un videogioco di ruolo a farla da protagonista. Il rilascio di Cyberpunk 2077 rappresenterà un rimescolarsi della cultura pop nel genere fantascientifico, incentrato sull'intelligenza artificiale che sovrasta l'umanità. L'estetica cyberpunk viene spesso utilizzata o referenziata per trasmettere significati più profondi sulla società moderna, come negli episodi di Black Mirror, Stranger Things e nel film Blade Runner.
In qualità di estensione dell'estetica cyberpunk, le luci al neon e le vibrazioni distopiche potrebbero influenzare la comunicazione visiva al di là del mondo digitale della rete. La distopia al neon con radici cyberpunk influenzerà probabilmente la moda e aprirà la strada a sfumature futuristiche in altri campi dell'arte e del design. I riferimenti a questa tendenza andranno oltre e coinvolgeranno ironicamente tutta la tecnologia che abbiamo fino ad oggi per creare esperienze d’atmosfera.

#3 Limit IA zione
Proprio come nei romanzi di fantascienza, si dice che l'IA (Intelligenza Artificiale) assolverà più compiti umani nel 2020. Grazie all'aumentata potenza di calcolo, l'IA ha fatto passi da gigante e sta superando gli esseri umani nelle capacità di apprendimento. Sta anche modificando le esperienze di acquisto, di apprendimento. Influenzando le attività commerciali e dei consumatori di tutto il mondo.
L'altro lato della medaglia è la crescente preoccupazione della società circa le implicazioni di questi rapidi progressi. Se persino gli Stati, le aziende, gli artisti e le società leader nella tecnologia hanno iniziato a cercare soluzioni alle attuali preoccupazioni, è tempo di fare discorsi seri sull'IA nel 2020. Probabilmente tutto ciò ha già avuto iniziato con le ultime soluzioni contro gli algoritmi e i dispositivi di riconoscimento facciale di Hong Kong. Le crescenti preoccupazioni riguardano anche deepfakes, cybersecurity e sicurezza in generale.

#4 Divertimento con il Bauhaus
La scuola Bauhaus ha spento cento candeline nel 2019. L'estetica pioneristica nelle belle arti continua a influenzare il design della vita di oggi e continuerà a farlo negli anni a venire. Gli artisti fanno spesso riferimento alle basi del movimento Bauhaus, aggiungendo un tocco contemporaneo con i loro progetti.
L'estetica Bauhaus è la nuova definizione di “meno è meglio”. È evidente non solo nell'artigianato, nella pittura, nell’industria tessile, nell'architettura e nella tipografia, ma anche nel web design e nella grafica in generale. Va al di là di un'estetica che tutti conosciamo, è una scuola di idee che può servire come ispirazione e sfidare lo status quo nel 2020.

#5 Brutalismo e decadimento digitale
Possiamo amarlo od odiarlo, ma non possiamo ignorarlo. Le radici del brutalismo risiedono nell'architettura, ma il concetto e lo stile hanno preso il sopravvento anche nel mondo digitale. Cinque anni fa l’apprezzamento per il brutalismo è rinato con una maggiore attenzione a questo stile architettonico su Instagram. Oggi è una tendenza in evoluzione e ribelle, che esorta sia i designer che gli utenti a uscire dalla zona di comfort del lavoro raffinato.
L'estetica “grezza” viene spesso applicata al design di siti web e alla grafica, risultando in uno stile che nel complesso attira l'attenzione. Non è sempre piacevole, ma sicuramente rinfrescante in un ambiente in cui prosperano i layout perfezionisti, le composizioni da rivista e scelte artistiche fatte per piacere a tutti e andare sul sicuro. Il brutalismo può essere visivamente impegnativo, ma non deve essere confuso con l'anti-design.

#6 L’avvento dei toni tenui
La giustapposizione di colori audaci e futuristici dà vita a palette cromatiche rilassanti, delicate e comunicative. Ne sono un esempio il colore Tranquil Dawn, le sfumature beige e i riflessi monocromatici di quest'anno. In un mondo di design e scelte artistiche audaci, le tonalità tenui comunicano un tipo di raffinatezza che può essere raggiunto solo con un tocco minimalista.
WGSN ha puntato sul Neo-Mint come colore dell'anno. Probabilmente, questa tonalità è in linea con le vibrazioni futuristiche ed è la punta dell’iceberg di una tendenza più grande sulla preferenza per i colori tenui. C’è bisogno di più tendenze cromatiche in grado di stabilire equilibrio tra natura e tecnologia, una pausa perfetta per gli occhi e la mente.

#7 Uso della percezione ottica
Tutti i migliori design riescono ad affascinare il pubblico e a catturarne l'attenzione. Il gioco sulla percezione ottica, o la deformazione visiva della composizione e dei font, attirano gli sguardi più di una composizione perfetta. Difficile smettere di ammirare i design con questo stile perché non sono convenzionali ma imprevedibili.
Le nostre menti sono programmate per cercare i pattern, ma una volta che questi vengono rotti, quindi eliminati dall'equazione di un design, è necessario fermarsi a osservare per cogliere una prospettiva più ampia. Sfidare gli utenti con design distorti è un modo sicuro per catturare la loro attenzione, in modo da apprezzarne e comprenderne il messaggio.

#8 Grafica dinamica organica
Con gli strumenti giusti, puoi realizzare design che definiscono e sfidano le regole della gravità. La grafica dinamica organica è un'estensione della tendenza dello scorso anno, la 3D Design Transition, stile che, usato con parsimonia, affascina il pubblico con movimenti rilassanti, forme fluide e figure decostruite in movimento.
Questa tendenza fonde animazione, tecnologia, arte e design, ma trae ispirazione anche dalla natura e dalle forme organiche. A volte dà vita a nuove forme ed elementi, altre situazioni coinvolgono la visualizzazione di reazioni chimiche imprevedibili, sotto forma di animazione. Il risultato sono opere ipnotizzanti con elementi 3D vibranti e che sfidano la gravità, in grado di attirare l'attenzione e aggiungendo mistero ai progetti dinamici online.

#9 Passaggio al verticale
Visualizziamo sempre più contenuti con il nostro smartphone, facciamo praticamente qualsiasi cosa online sui nostri dispositivi mobili. Il video verticale è la prossima grande novità per marchi, influencer e individui che si rivolgono ai social media per l’intrattenimento informativo, non è un caso che i video verticali ottengano il 90% di visibilità in più rispetto ai post con solo un'immagine. Abbiamo già visto la nascita di questa tendenza.
C'è una domanda crescente di contenuti pronti per i social media. I marchi sono alla ricerca di soluzioni rapide, anche le piattaforme di fotografia stock si adattano al nuovo standard del formato verticale. L'aumento della domanda di foto e video verticali ha spianato la strada a una maggiore creatività da parte dei creatori di contenuti visivi, che devono giocare con la composizione orientata verticalmente.

#10 Primi piani onesti
È facile perdersi nel quadro generale e lasciar correre ciò che invece conta. I marchi stanno scegliendo la strada dell’onestà grazie a immagini che mostrano i primi piani dei prodotti, concentrandosi sulla qualità e sottolineando l'importanza dell’essere trasparenti nei riguardi dei clienti. Esempi chiari della tendenza verso primi piani autentici sono emersi con una o due grandi campagne nel 2019.
Questa tendenza include un più ampio movimento verso una minore post-produzione, non solo in campo pubblicitario ma nella fotografia in generale. È necessario concentrarsi meno su ritocchi artefatti e più su dettagli in grado di rappresentare i propri design e progetti.

Foto di apertura: Grandfailure

Fonte: Depositphotos

LOGO
© Copyright 2020. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy