Breve decalogo per acquisti intelligenti e sicuri

28 aprile 2022
Carioca a fianco dei genitori per aiutarli a scegliere prodotti sicuri per la creatività e la scuola

Colori brillanti, confezioni accattivanti e forme bizzarre: nel settore del giocattolo e della cartoleria c'è tanta, tantissima scelta. Attenzione però a non farci ingannare dall'estetica perché giochi, matite e pennarelli devono essere innanzitutto sicuri. Ma come fare a riconoscere un prodotto di qualità in mezzo ad un oceano di prodotti bellissimi? Carioca, azienda leader nella produzione di articoli per colorare, scrivere e disegnare, ha stilato una piccola lista di particolari a cui fare attenzione prima dell'acquisto di giocattoli e articoli di cancelleria e per la creatività.

 

1. Saper leggere la confezione

Attenzione a quello che dice la scatola e che ci sia tutto. Per la vendita in Italia è necessario che sia riportato il marchio CE, perchè se non è presente o ha una forma anomala è possibile che il prodotto non sia passato da una valutazione esterna. È importante anche che sulla confezione siano riportate le avvertenze per l'utilizzo, ad esempio il bollino 0-3 quando l’articolo non è adatto ai bambini sotto i 3 anni di età, e i possibili rischi nell’utilizzo del prodotto.

 

2. Sede del fabbricante

Secondo le normative europee in vigore è obbligatorio indicare la sede del fabbricante. Sulla confezione di un prodotto in regola deve quindi essere presente l’indicazione del fabbricante, inteso come colui che immette sul mercato il prodotto e si assume la responsabilità della conformità ai requisiti contenuti nella direttiva sulla sicurezza dei giocattoli (cartoleria inclusa). Il fabbricante, dunque, non è chi fabbrica (la sede di fabbricazione solitamente è segnalata a parte con la dicitura “Made in”) ma chi immette sul mercato in quel determinato Paese.

 

3. Questo non lo voglio!

Ma quali sono i componenti/ingredienti che proprio non ci devono essere? Teoricamente la presenza del marchio CE è una garanzia sugli ingredienti, in quanto per ottenerlo i prodotti devono essere conformi alla direttiva sulla sicurezza dei giocattoli. La direttiva prevede sia l’uso che i limiti di alcune sostanze. Sono vietate ad esempio le sostanze CMR (Cancerogene, Mutagene e Tossiche per la riproduzione).

 

4. Allergie

Leggiamo con attenzione se sulla confezione sono riportate frasi precedute dalla sigla EUH208 in quanto indicano la presenza di sostanze potenzialmente allergizzanti. Fra queste spesso ci sono i conservanti (biocidi) e le fragranze. Attenzione anche al glutine (per esempio nelle paste modellabili). È importante verificare se sostanze a cui già si sa di essere allergici siano o meno presenti all’interno dei giocattoli per evitare reazioni durante o a seguito dell'utilizzo.

 

5. Componenti piccoli

Verifichiamo sempre se un articolo è adatto a bambini di età inferiore ai 36 mesi, perché la presenza di piccole parti è il rischio più grande a cui possono essere soggetti i bambini in questa fascia di età, che fisiologicamente hanno la tendenza a portare tutto alla bocca. Nel caso dei pennarelli è importante che il tappo sia antisoffocamento, quindi ventilato, per permettere anche in caso di ingestione un passaggio di aria sufficiente ad evitare il blocco totale delle vie respiratorie.

 

6. Lavabilità e consistenza

Soprattutto per i bimbi più piccoli, è importante verificare la lavabilità dei giocattoli che possono macchiare pelle o tessuti. Alcuni prodotti per i piccolissimi sono protetti da una pellicola antibatterica che igienizza la superficie nel tempo. Anche la consistenza è importante per un utilizzo piacevole e corretto. Nel caso delle paste da modellare, scegliamo il prodotto più adatto alla fascia di età del bambino: le paste da modellare hanno una consistenza differente, più morbida per i bimbi più piccoli e via a via sempre più compatta.

 

7. Trucchi per bambini

I trucchi per bambini, come i Mask Up, seguono il regolamento europeo dei cosmetici, ancora più severo rispetto a quello dei giocattoli, poiché il prodotto va applicato sulla pelle. In questi casi il fabbricante è obbligato a preparare una relazione sulla sicurezza del prodotto cosmetico e a registrare i prodotti su un portale europeo di verifica e monitoraggio.

 

8. Conservanti

L'utilizzo dei conservanti è un tema molto discusso. In linea generale si cerca di usarne il meno possibile evitando chiaramente le sostanze pericolose; ma è importante sapere che i conservanti sono sostanze utili anche all’interno di alcune tipologie di giocattoli. Utilizzati nelle giuste quantità, infatti, i conservanti garantiscono la conservazione della materia che durante l'utilizzo può entrare a contatto con microbi e batteri. In questi casi un prodotto senza conservanti potrebbe risultare ancora più pericoloso, deteriorarsi velocemente e trasformarsi in un veicolo di infezioni.

 

9. Supervisione

La supervisione da parte degli adulti durante il gioco è di fondamentale importanza soprattutto per i bambini di età inferiore ai 3 anni. L’uso da parte di bambini piccoli di giocattoli adatti ad una fascia di età differente può rappresentare un rischio non trascurabile. Giochiamo con loro e osserviamoli per capire il loro grado di controllo e autonomia con quel determinato gioco, fino a quando non li vediamo sicuri.

 

10. Recensioni e passaparola

Il passaparola e l'esperienza condivisa sono sempre rassicuranti. Se siamo alla ricerca di un prodotto proviamo a chiedere consiglio a genitori con bimbi coetanei ai nostri o a quelli a cui vogliamo fare un regalo. In alternativa cerchiamo recensioni sul web. Altro dato rassicurante? Se il fabbricante ha una mail o un format di contatto a cui poter chiedere informazioni e accertamenti.

 

LOGO
© Copyright 2022. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy