Assortimento: Creare il mix perfetto di prodotti

19 ottobre 2022
Ottenere il giusto mix di prodotti e marchi nel tuo negozio è il Santo Graal della vendita al dettaglio, ma come si può trovare quel mix? Anche per i rivenditori affermati è necessario tornare alle origini ogni tanto per rivalutare il proprio assortimento.

La cosa facile da fare è riempire il proprio negozio di cose che ci piacciono, ma questo significa trovare clienti a con i nostri stessi gusti, e non è facile. Allora, chi sono i tuoi clienti? Cosa gli piace? Dove lavorano (in ufficio o a casa)? Hanno figli in età scolare o sono pensionati con nipoti? Cosa c'è intorno al tuo negozio? Ti trovi in ​​una zona turistica, in un centro città o in una piccolo paesino? Tutte queste cose sono importanti da sapere e da tenere a mente al momento dell'acquisto.

 

COSA CERCANO I TUOI CLIENTI?

 Parlare con i clienti è cruciale. Un buon modo può essere avere in negozio un “libro di visita” – simile a quello presente in mostre d’arte e musei - in modo che il personale possa lasciarmi note sulle richieste dei clienti o sui commenti (o possano farlo i clienti stessi). È davvero utile quando si pianificano intervalli e stagioni. Importante anche fare il check-in con altri proprietari di negozi locali, guarda cosa hanno sentito dai loro clienti su ciò che manca nella zona (e dai un'occhiata anche al loro negozio. Anche una chiara etica del negozio è importante, quali sono i tuoi valori aziendali? Vuoi far parte della comunità locale fornendo loro i prodotti di cui hanno bisogno? Le credenziali dei tuoi prodotti sono importanti, dove sono realizzati, di cosa sono fatti, ecc?

 Tenere un calendario di eventi durante l'anno aiuta a pianificare le scorte necessarie. Conosciamo tutti le occasioni più importanti come Pasqua, Natale, Ritorno a scuola, ma ti ricordi anche eventi minori come la fine dell'anno scolastico, il periodo di revisione? Ci sono spesso eventi locali da considerare come feste, carnevali ed eventi del settore come la National Stationery Week.

 

DOVE TROVARE NUOVI FORNITORI

Ci sono moltissimi modi per trovare nuovi fornitori, ma prima di cercarli, è bene controllare quelli da cui già si acquista. Non tutti i fornitori infatti sono bravi a tenerti aggiornato con le loro nuove gamme e quando si  è impegnati è facile dimenticare cosa vendono i tuoi fornitori. Un’ottima maniera può essere recarsi in fiera – come Big Buyer a Bologna o quelle di dimensione internazionale o globale – come Insight X che ha avuto luogo in ottobre. Le fiere sono il momento perfetto per l'acquisizione di nuovi marchi, poiché si ha la possibilità di mettere le mani sui prodotti e parlare faccia a faccia con potenziali fornitori. Le persone acquistano dalle persone ed è molto importante costruire un buon rapporto con i fornitori essendo onesti e lavorando con loro a vantaggio reciproco. Ci sono molti nuovi mercati online e penso che sarà interessante vedere come questi si svilupperanno nel tempo. Sono un ottimo modo per reperire nuovi prodotti, ma fai attenzione e ricorda di chiedere campioni prima di acquistare e controllare se qualcun altro a livello locale ha lo stesso marchio.

 L'ispirazione per i prodotti può essere trovata in molti luoghi: stampa di settore (nazionale e internazionale) come Incart, gruppi di acquisto come Office Club e, naturalmente, social media. Anche parlare con altri rivenditori in tutto il paese è prezioso, c'è molto da guadagnare dal networking! Inoltre è utile fare qualche ricerca, controllare i propri concorrenti, guardare sui gruppi di social media di cosa parlano e cosa acquistano le persone. Se si dispone di un sistema EPOS, utilizzare i rapporti disponibili per vedere cosa si stia vendendo bene e guardare cosa non funziona. Se non si ha un sistema EPOS, utilizzare le categorie sulla mia cassa e tenere un foglio di calcolo di aree specifiche di prodotti nel negozio. È importante fermarsi regolarmente e valutare cosa sta succedendo all'interno della tua attività.

 

 PRIMA DI ENTRARE E ACQUISTARE

Controlla le credenziali dei tuoi fornitori, dove vengono realizzati i prodotti, a chi vendono, hanno problemi di fornitura, come affrontano i resi, quali sono le loro condizioni, se è il primo ordine proforma, fanno pagare il trasporto? Qual è il valore minimo per un ordine? È qui che il networking con altri rivenditori è utile, le esperienze di prima mano possono essere inestimabili quando si guarda a fornitori con cui non hai mai avuto a che fare prima.

 

ALTRI PUNTI DA CONSIDERARE

 Il prodotto è stagionale? È di tendenza ora? Una delle grandi cose dell'essere un rivenditore indipendente è la capacità di adattarsi e cambiare rapidamente. Le grandi catene di negozi pianificano e acquistano con mesi di anticipo; quindi, se c'è una nuova tendenza o colore come Indie puoi saltare e uscire dalla tendenza dall'oggi al domani. Quando ricevi nuove gamme di prodotto, non tenerlo segreto, dillo al mondo! I social media, le vetrine, le newsletter via e-mail e le vetrine dei negozi sono tutte pubblicità eccellenti. I fornitori sono bravissimi a inviarti foto professionali dei tuoi prodotti di quelle che puoi utilizzare (basta chiedere!), potresti essere sorpreso da ciò che possono offrire, inoltre questi contatti aiutano a costruire il rapporto con loro.

Infine, non aver paura di provare cose nuove o di uscire dalla tua zona di comfort, se un prodotto non dovesse vendere, bisogna ridurre le perdite tagliando i prezzi. Non è mai un bene avere prodotti che raccolgono polvere sullo scaffale ed è meglio recuperare qualcosa che niente. Provare quel nuovo prodotto potrebbe essere la cosa migliore che fai!

LOGO
© Copyright 2022. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy