TRANSFORMERS: più che un semplice giocattolo

16 giugno 2011
UNA NOTA LINEA DI GIOCATTOLI RESA POPOLARE NEGLI ANNI 80 DALLA HASBRO. DOPO AVER SUBITO VARIE TRASFORMAZIONI ED ESSERE STATI PROTAGONISTI DI DIVERSI MEDIA, I TRANSFORMERS SONO DIVENTATI MOLTO PIÙ CHE GIOCATTOLI.

Sul finire degli anni settanta, la grande quantità di serie televisive robotiche giapponesi spinge molte ditte a creare linee di giocattoli trasformabili, che si diffondono presto anche in molti altri paesi. Anni dopo in America il fenomeno attira l’attenzione di una nota azienda produttrice di giocattoli, la Hasbro, che nel 1984 lancia la collezione di robot Transformers.
Divenuti subito oggetti di desiderio per tutti i piccoli maschietti, i Transformers hanno successivamente vissuto numerosi adattamenti e sono entrati a far parte di vari media, quali fumetti, cartoni e cinema. Oggi definirli semplici giocattoli per bambini potrebbe risultare limitativo, visti i molti ‘intenditori’ che li ritengono dei veri e propri ‘tesori’ da collezionare.

Ma andiamo a scoprire qualcosa in più su questo fenomeno facendo ‘due chiacchiere’ con Michele Ricci, Brand Manager Toys Boys Hasbro Italy.

Incart - Quando nascono i Transformers e quando diventano un vero e proprio fenomeno?

I Transformers nascono come giocattoli nel 1984 e da subito esprimono il loro potenziale e la loro forza, proponendosi come giocattolo altamente innovativo. La notorietà arriva grazie al primo film Transformers, che ispira le prime serie animate. Il boom mondiale si ha però agli inizi del 2000, dove i nostri robot sbarcano ad Hollywood e ispirano spot televisivi, fumetti e videogame. Ma non solo, schiere di fan si costruiscono i propri personaggi preferiti realizzando mini-video da mandare su YouTube, che proprio in quegli anni si stava diffondendo.

Incart - Quali evoluzioni subiscono negli anni e quali ambiti vengono coinvolti?

Partendo dalla linea di giocattoli possiamo forse affermare che Transformers è il brand che ha conosciuto il maggiore numero di evoluzioni. Siamo passati da robot molto semplici per design e trasformazione a quelli davvero innovativi e iper dettagliati. Successivamente è stato allargato il portafoglio di brand, creando nuovissime linee giocattolo come veicoli, role play (elmetti, spade, blaster e costume character) e, novità per il 2011, anche playset. Quello dei Transformers, però, è un vero e proprio mondo a 360°, che parte dal giocattolo e tocca diverse categorie merceologiche come quella del videogame, editoria, home video, scuola, food, e il mondo del fashion.

Incart - Quali sono stati i segreti del successo dei Transformers?

Intanto è l’unico giocattolo che da sempre permette di avere con un unico prodotto tre modalità gioco: l’action figure, il veicolo e la trasformazione da una versione all’altra. Inoltre il mondo dei Transformers non è mai uguale a se stesso ma riesce ad evolversi continuamente proponendo nuove storie, nuovi personaggi e ambientazioni, facendo sognare anno dopo anno i fan di una delle saghe più famose al mondo. Proprio per questo motivo infatti nascono sempre nuove categorie merceologiche ispirate ai nostri robot.

Incart - Quali azioni di marketing e promotion hanno accompagnato il lancio delle nuove serie?

Da parte di Hasbro le iniziative di marketing per il lancio sono incentrate sicuramente su un’aggressiva campagna televisiva e cinematografica, ma non solo. Anche il punto vendita è per noi un media da utilizzare per parlare al nostro consumatore. Abbiamo infatti sviluppato molto materiale che permetterà di arricchire lo scaffale e garantire al brand la visibilità che merita. Inoltre i piccoli consumatori potranno divertirsi proprio sul punto vendita, dove avranno la possibilità di passare qualche ora della giornata accanto ai loro eroi, attraverso i grandi eventi previsti per il lancio del nuovo film. Le mamme, invece, potranno approfittare delle promozioni al consumo che abbiamo studiato per il lancio del film, diverse a seconda della catena di riferimento. Ciò che però cambierà rispetto agli anni passati sarà la promozione durante il secondo semestre dell’anno: cominceremo con un rientro a scuola in cui andrà in onda la nuovissima serie tv Transformers Prime e continueremo proponendo fino a Natale nuove iniziative di marketing, che ancora non posso anticipare.

Incart - Se i destinatari ‘ideali’ dei giocattoli sono i più piccoli, è vero che tutti i prodotti che si sono sviluppati attorno a questo marchio hanno trovato buona accoglienza anche da parte del pubblico più adulto (come i film, il blog, l’abbigliamento ecc.)?

Assolutamente si. Il nostro target di riferimento rimangono i bambini dai 6 ai 12 anni, ma grazie al livello di dettaglio dei nostri prodotti riusciamo a coinvolgere una fetta di pubblico più adulto e collezionista che accumula letteralmente tutto quanto esce sotto il marchio Transformers. Inoltre, il film è sicuramente rivolto anche ad un pubblico adulto. Possiamo affermare che è un film ‘multi target’, perché è rivolto sia ai bambini che amano giocare con i Transformers, sia agli adulti che cercano un bel film d'azione. ‘Transformers, Dark of the moon’ è un ottimo film d'azione, con eccellenti effetti speciali, una trama molto emozionale e una strepitosa colonna sonora.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy