Staedtler, quando la crisi avvicina al marchio

1 febbraio 2010
In un periodo storico-economico in cui aziende di ogni comparto ed estrazione addossano alla crisi dei mercati globali ogni insuccesso commerciale troviamo una società in salute come Staedtler che, invece, pare aver beneficiato degli effetti della congiuntura negativa.

“Nel nostro caso specifico – commenta infatti il Responsabile Marketing di Staedtler Italia, Maurizio Basso – l’attuale situazione economica ha finito per fare il nostro gioco e per fare avvicinare un gran numero di clienti al nostro marchio. Fortunatamente, in momenti di crisi, c’è chi riflette sui propri acquisti basandosi più sul rapporto qualità-prezzo che non solo sull’indicatore prezzo”.

Certo, nonostante questo, Basso ammette che comunque nel corso degli ultimi anni ci sia stata una contrazione nel volume di vendite, puntando però il dito lontano alla crisi economica nello spiegare la natura del fenomeno:

“L’avvento dell’informatica ha da qualche tempo modificato usi e consumi dell’articolo per il disegno tecnico, seppure questo in Italia sia avvenuto con maggior lentezza che altrove. Per esempio, in ambito scolastico – prosegue Basso per dare concretezza alla sua posizione – la maggioranza delle nuove generazioni d’insegnanti non esige disegni tecnici eseguiti nei canoni classici, matita ripassata a china per intenderci, ma si accontenta del tratto a matita a volte senza neppure richiedere la differenziazione della gradazione”.

Questo per limitarsi alla parentesi scolastica mentre professionalmente, prosegue il responsabile del settore marketing Staedtler Italia “domina l’uso dell’informatica mentre l’uso degli strumenti manuali è ridotto al minimo”. Quello che, invece, secondo i dati in possesso di Basso non risulta cambiato nel mercato è l’organizzazione della filiera distributiva: “Non ho notato alcuna variazione.

“L’articolo per il disegno tecnico è distribuito quasi interamente attraverso il canale tradizionale del dettaglio e senza alcuna esclusiva di gamma. Più in generale il 65% del nostro venduto transita attraverso il canale tradizionale, cioè ingrosso e dettaglio, mentre il 25% viene distribuito attraverso la GDO e il rimanente 10% attraverso i fornitori ufficio”.

Tornando alla concorrenza indiretta, rappresentata dal progresso informatico,  Basso sottolinea come “Alcuni dei nostri prodotti, come ad esempio la gomma Mars plastic, il portamine Mars micro, la matita graduata Lumograph e altri ancora, pur essendo nati specificatamente per il disegno tecnico, hanno subito negli anni un tale apprezzamento da parte del consumatore che sono stati scelti anche per l’uso normale scolastico o d’ufficio mantengono saldamente la loro quota di mercato anche con l’avvento sempre più massiccio delle nuove tecnologie”.

Ma ci sono anche altri prodotto Staedtler che godono di grande salute: “È il caso delle penne a china, inchiostri, gomme per china, pennini per plotter, matite graduate e portamine tecnici”.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy