Smemoranda, per essere differenti ed esprimere se stessi

9 novembre 2017
All’edizione 2017 di Big Buyer andranno in scena tutti i valori del brand Smemoranda, oltre che con l’intramontabile diario, anche con una nuova linea di articoli cartotecnici, astucci e zaini.
Risponde Nico Colonna, presidente di Gut e condirettore di Smemoranda.

Quali sono le novità che presenterete a Big Buyer 2017?

La proposta Smemoranda per la scuola, oltre al mitico diario, nasce per rispondere alle esigenze di ragazzi che hanno gusti, attitudini e interessi sempre più diversi tra loro. Un mondo costellato da prodotti d’eccellenza, che si distinguono per originalità e praticità. Tra questi la nuova linea di zaini, astucci e cartotecnica MY BEST, ispirata a grandi temi come amore, musica, amicizia, sogni, viaggio, pace. Sono queste le parole che spiccano su contenitori e copertine, scelte proprio perché rappresentano la storia e i valori del brand Smemoranda. Così come il claim Be different, be yourself stampato sulle parti più significative degli zaini e degli astucci: gli oggetti firmati Smemoranda sono fatti per esprimere la personalità di chi li ha scelti. A Big Buyer porteremo anche UNI, l’agenda dedicata agli studenti universitari: lunga 18 mesi e pensata per organizzare al meglio l'anno accademico. Perché anche all’Università c’è bisogno di una Smemo.

Quali dei vostri prodotti iconici porterete in fiera?

Senza dubbio la Smemo, che proprio quest’anno è arrivata alla sua quarantesima edizione. La storia di Smemoranda inizia nel 1979 con l'agenda un po' libro un po' diario, e da lì in poi, con forme diverse, la Smemo si moltiplica per arrivare dritta al cuore di più persone possibile. Con il tempo le sue idee sono entrate a far parte del patrimonio culturale di sette generazioni di studenti che, insieme a lei, diventano grandi. La storia di Smemoranda dimostra come il diario, ancora oggi, sia molto più di un luogo dove annotare i compiti.

Quali sono i trend che negli ultimi anni hanno accompagnato il mondo scuola?

Senza dubbio la continua contaminazione tra la carta e il web, il mezzo preferito dai ragazzi, dove Smemoranda vive tutto l’anno per cogliere sempre le emozioni, i trend e le storie degli utenti, il suo vero ufficio marketing. È cambiato il modo di comunicare, e Smemo cerca di stare al passo con i tempi proponendo contenuti e un’estetica vicini al mondo dei social. Perché è vero che le storie che Smemoranda racconta cambiano, ma l'intuizione da cui nascono è sempre la stessa: condividere la propria visione del mondo. Nel nostro caso, è anche un mondo più verde: dal 2005 infatti i diari e le agende Smemoranda sono Emissioni Zero. Attraverso un progetto di impegno concreto a favore dell'ambiente con Eco-way - sotto la tutela di Fondazione Terra ONLUS - Smemoranda ha creato 6 boschi nell'Oltrepò Pavese: 160.000 alberi per assorbire più di 1000 tonnellate di CO2 all'anno e restituire all'atmosfera una grande quantità di ossigeno.
LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy