La ‘Schiappa’ dei record

19 maggio 2012
Nato nel mondo web, “Diario di una Schiappa” è divenuto una serie di successo, portata in Italia da Editrice Il Castoro. Il suo segreto? La grafica accattivante, l’ironia e la goffaggine della ‘schiappa’ Greg, che lo rendono amatissimo dai ragazzini di tutto il mondo.

È, dopo Harry Potter, il più grande fenomeno che l’editoria per ragazzi abbia conosciuto negli ultimi quindici anni. E, come Harry Potter, in origine è stato creato pensando a un pubblico adulto. Stiamo parlando di “Diario di una Schiappa”, portata in Italia da Editrice Il Castoro: dalla nascita nel 2004 come blog su un sito americano di editoria online per ragazzi, il ‘giornale di bordo’ di Greg Heffley riscuote un crescente gradimento nel mondo del web, dove è letto da una media giornaliera di 70.000 lettori, sulla carta e infine al cinema. Attorno alla ‘Schiappa’ Greg ruotano cifre davvero impressionanti: con oltre 58 milioni di copie nel mondo, la serie è stata pubblicata in 40 paesi e tradotta in 35 lingue. In Italia la serie si sta avvicinando al milione di copie. Negli USA il quinto volume della serie, “Diary of a Wimpy Kid. The Ugly Truth” ha avuto una tiratura record di 5 milioni di copie. Record superato dal sesto volume, “Diary of a Wimpy Kid: Cabin Fever”, uscito il 15 novembre 2011 con una tiratura di 6 milioni. Ancora più notevole, solo nella prima settimana, il libro ha venduto oltre 1 milione di copie, superando Inheritance di Christopher Paolini e sbaragliando le vendite della biografia di Steve Jobs a opera di Walter Isaacson. Già nell’ottobre 2009 “Diario di una Schiappa” aveva scalzato addirittura Dan Brown dalla vetta delle classifiche americane.

L’articolo prosegue sul numero 168 di Incart.

Tags: Il Castoro
LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy