Scrivi l’amore con Quo Vadis!

2 febbraio 2012
Un must have della cartoleria per questo imminente San Valentino sono le ultime linee dei taccuini Quo Vadis: proposte per gusti e sensibilità diverse, unite dalla medesima qualità Quo Vadis.

“Le parole volano, gli scritti rimangono”: così dice il proverbio, così sa chiunque vive o abbia vissuto una storia d’amore.
Sono le parole scritte il modo migliore per fermare sentimenti ed emozioni: allora per vivere al meglio questo San Valentino non c’è niente di meglio che un bel taccuino, dono di affetto profondo, soprattutto se rifinito nei minimi dettagli come le proposte che Quo Vadis riserva ai lovers 2012 con la sua collezione Post Scriptum.

.

Amore per tutti i gusti…
Marilyn, icona simbolo dell’amore infelice, campeggia nella linea Andy Warhol Marilyn Rosa; mostrano una pacata serenità invece le Kokeshi, bambole tradizionali giapponesi dalla lunga storia (si dice che a loro si ispirò l’inventore della prima matrioska russa), nella collezione Kokeshi rosso; amore anche per 100Drine (la pronuncia è Sandrine) Love, una delle ultime linee di casa Quo Vadis: firmata dalla designer Sandrine Faber, presenta figure giocose e maliziose su fondo colorato. Quanto è femminile la linea 100Drine, quanto sono maschili e minimali le proposte Piet Mondrian e Born 2B Light my fire, dove predominano le tinte unite e l’austero color nero.

.

Qualità targata Quo Vadis

Tutti i taccuini presentano rifiniture di qualità, com’è nello stile Quo Vadis. Inoltre sono rispettosi dell’ambiente: sono infatti realizzati con carta certificata PEFC proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile e sono stampati in Francia nel rispetto del marchio Imprm’Vert®.
Prezzatura: formato tascabile a partire da 11€, formato medio a partire da 15 €.

.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy