PTE, vent’anni di positivi cambiamenti

15 gennaio 2020
In 20 edizioni PromotionTrade Exhibition si è affermata come la fiera italiana di riferimento dell’oggetto pubblicitario, del tessile promozionale e della tecnologie per la personalizzazione. Dal 22 al 24 gennaio 2020, a Milano, fieramilanocity, PTE festeggerà i suoi primi vent’anni all’insegna di una crescita di qualità, un approccio sempre più internazionale, un orientamento ecosostenibile e un ritorno al prodotto made in Italy.
La manifestazione ha raggiunto questo traguardo partendo da basi solide. Una storia importante. PTE, oggi ormai protagonista del capoluogo meneghino, ha mosso i suoi primi passi (le prime tre edizioni) a Firenze, nella Fortezza da Basso: “L’arrivo a Milano ha segnato la svolta decisiva visto che l’intera manifestazione, con tutta la macchina organizzativa, è raddoppiata, anche in termini di visitatori, registrando un notevole incremento di presenze”, dichiara Osvaldo Ponchia, fondatore e organizzatore della manifestazione.
PTE si appresta a festeggiare un compleanno importante: “Di sicuro ci sarà un momento celebrativo e di festeggiamento con tutti coloro che parteciperanno alla fiera”, dichiara Barbara Vignola, show manager e responsabile della manifestazione. “In più ci sarà una mostra, una specie di retrospettiva, dove le aziende potranno esporre gli oggetti che più di altri hanno segnato la loro storia e la loro crescita”. E poi un’area che guarda al futuro e al rispetto per l’ambiente: “Si chiamerà Green Path – prosegue Barbara Vignola – e sarà un percorso che evidenzierà espositori con proposte ecosostenibili, prodotti realizzati con materiali riciclati o con programmi di CSR, oggi sempre più richiesti”. Inoltre, anche per la prossima edizione, l’evento PTE Lab verrà riconfermato e riproposto con un nuovo format.
PTE si posiziona nel panorama delle altre fiere internazionali con le quali, negli anni, si sono sviluppati accordi, partnership, sinergie, confronti e scambi di idee sui rispettivi mercati. Tutti elementi che arricchiscono la partecipazione alla manifestazione da parte delle aziende come testimoniano alcuni storici espositori di PTE. “Il grande valore di PTE è la capacità di far incontrare la richiesta della clientela con l’offerta dell’espositore, il modo perfetto affinché tutti escano dalla fiera soddisfatti e contenti di aver trovato ciò che stavano cercando”, commenta Claudio Andreozzi di Marini Silvano, a nome dell’omonimo fondatore, fedele a PTE da 15 anni. “La fiera è un momento di confronto”, continua Andreozzi. “PTE è una vetrina attraverso la quale, anno dopo anno, abbiamo assistito alla variazione delle domande: anche l’articolo più semplice, un tempo a prezzi bassi, ora viene richiesto di una certa qualità”.
In questi 20 anni PTE non ha mai cambiato il suo paradigma: ci si concentra sull’offrire alle aziende espositrici sempre qualcosa di attuale, qualcosa che possa fare la differenza e possa dare valore aggiunto a una manifestazione che, per tre giorni, vede il passaggio di migliaia di visitatori. “Ciò che mi ha colpito ed è stato utile, in tutti questi anni di partecipazione, è stata la capacità di organizzare delle aree ad hoc dove fare laboratori, workshop e seminari guidati da personale specializzato”.
Condivisione, seminari e momenti d’incontro, oltre all’opportunità di trovare le novità e toccare con mano quali siano i trend e le richieste del mercato, tutto ciò nell’arco dei tre giorni di PTE. A questi fattori si aggiunge anche la possibilità di riunire e trovare tutti i professionisti dell’oggettistica e dell’abbigliamento promozionale in una sola manifestazione. Ed è proprio da questo elemento che parte Alessio Cervini, titolare con Gianluca Marzano di Sei Due Sei (marchio James Ross Collection): “In molti anni di partecipazione, ormai 16, abbiamo creato e consolidato importanti rapporti, l’occasione di parlare e di incontrarci è un valore che PTE ci conferma in ogni edizione”.
LOGO
© Copyright 2020. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy