Le Stampe di Alice, il fascino di un regalo personalizzato

18 novembre 2019
Le Stampe di Alice è una solida realtà specializzata nella stampa di nastri di alta qualità. L’azienda fondata da Romolo Delicati e Stefania Velardinelli, infatti, si è affermata sul mercato grazie all’estrema attenzione al dettaglio e al cliente come nei laboratori artigianali di un tempo, alla qualità dell’autentico made in Italy e allo sguardo sempre rivolto al futuro e pronto a cogliere con entusiasmo e professionalità le nuove sfide.
Come avete deciso di intraprendere questo percorso? Come nasce Le Stampe di Alice?
Romolo: L’avventura è iniziata nel 1998, quando mia moglie e io, che all’epoca eravamo agenti di commercio e rappresentavamo diverse aziende nel mondo degli imballaggi e delle shopper, abbiamo deciso di acquistare la nostra prima macchina da stampa per nastri, una Cicrespi. Negli anni si sono susseguiti numerosi acquisti di stampanti e acquisizioni di nuovi clienti con brand rinomati in tutto il mondo. Crescendo, abbiamo anche diversificato la nostra offerta.

A proposito dei brand con cui lavorate, da che settori proviene principalmente la vostra clientela?
Stefania: I nostri clienti provengono per la maggior parte dal mondo della moda e del food, ma non possiamo dimenticare anche la gioielleria, l’ottica, la cosmetica e in generale tutto ciò che può essere confezionato e regalato.
Inoltre, la mia filosofia va al di là del classico nastro. La prima applicazione quando pensiamo al nastro è sempre il pacchetto e la confezione regalo, ma io vedo il nastro in continuo movimento. Ecco perché anche attraverso i nostri stand alle fiere vogliamo comunicare qualcos’altro: sappiamo tutti che con un nastro possiamo realizzare un pacco, ma è bello vederlo anche in altre declinazioni. Infatti, a Luxe Pack 2019, manifestazione di riferimento per il packaging di lusso, abbiamo abbellito una semplice parete di pannelli neri con i nastri che vanno a ricoprire dei cerchi e che poi scendono morbidi fino a terra. In ogni occasione cerchiamo di creare un contesto nuovo.

Quali tecnologie avete adottato per la stampa dei nastri?
Romolo: Abbiamo installato, nel corso degli anni, quasi tutte le tecnologie disponibili per seguire l’evoluzione del mercato e per migliorare costantemente la qualità del nostro prodotto. Siamo partiti con la stampa a caldo, che è la tecnologia più tradizionale. Per migliorare la qualità di stampa nel tempo e ampliare la gamma di supporti e di colori, siamo poi passati alla serigrafia: in questo ambito lavoriamo a pantone, quindi possiamo ottenere tutti i colori che il cliente richiede. Successivamente, abbiamo introdotto la sublimazione e infine l’UV. Inoltre, grazie a questo percorso, siamo ora in grado di incrociare le varie tecniche di stampa per provare a offrire un prodotto migliore e sempre più personalizzato.

Su quali supporti stampate? È importante, per Le Stampe di Alice, l’attività di ricerca e sviluppo per scoprire sempre nuove possibilità di stampa?
Romolo: I supporti che utilizziamo sono i più svariati: sintetici o naturali, dall’organza al raso, dal cotone ad altri tipologie di materiale che i clienti ci sottopongono. Quando si tratta di un nuovo supporto, noi conduciamo i test per verificare la sua reazione all’inchiostro e che risponda al calore e alla trazione. Solo successivamente procediamo alla stampa. Alcuni materiali sono già testati e garantiscono una qualità costante, altri li studiamo a seconda del progetto del cliente.
Stefania: Eseguiamo i test gratuitamente, perché è un’attività che ci permette di crescere. Quando si tratta di stampare un materiale nuovo, non sappiamo se è possibile stamparlo con buoni risultati e se siamo in grado di farlo. Valutiamo a braccia aperte le nuove proposte da parte dei clienti, le nuove sfide non ci spaventano. Cerchiamo di risolvere le problematiche che si presentano e quando ci riusciamo è una bella soddisfazione. Inoltre, tutti i supporti che utilizziamo sono made in Italy da sempre, così come gli inchiostri, le tecnologie di stampa e la lavorazione, che avviene al 100% internamente in azienda.

Come avete seguito le evoluzioni del mercato? Avete ampliato e diversificato la vostra offerta?
Romolo: Certo, per quanto riguarda la stampa di nastri abbiamo creato il nuovo marchio Take Tape, un progetto di e-commerce interamente online con il quale non ci rivolgiamo più solo al mercato B2B ma anche al B2C. Chiunque voglia confezionare un regalo particolare può ricevere a casa, a partire da una lunghezza di 10 metri, il nastro selezionato sul nostro portale www.taketape.it. Le possibilità di personalizzazione sono molto ampie.
Inoltre, abbiamo affiancato al business dei nastri la stampa di etichette, specializzandoci nella stampa a caldo su ogni tipo di carta. Quest’anno abbiamo acquistato una macchina UV da un’azienda del modenese, che ci ha fornito una soluzione personalizzata in base alle nostre esigenze. Ad oggi, abbiamo installato un totale di 6 stampanti. In questo mercato, siamo proiettati sulle piccole quantità e lavoriamo generalmente per aziende che hanno bisogno di alcune migliaia di etichette, spesso nel settore del vino e della cosmetica.

Ad oggi, Le Stampe di Alice è cresciuta e si è affermata sul mercato. Che progetti avete? Come vedete il futuro del settore?
Romolo: Sicuramente in futuro l’online avrà un impatto sempre più forte, quindi per noi è determinante cercare di esserci e di comunicare sul web il più possibile. Stiamo investendo molto in questa direzione. Da qui ai prossimi anni riteniamo che l’online possa diventare una grande forza per noi.
Allo stesso tempo, però, non passerà in secondo piano il sistema di vendita tradizionale, deve esserci integrazione: noi produciamo nastri, un oggetto che ha bisogno di essere toccato per poter trasmettere quella sensazione che passa attraverso i polpastrelli. Non basta vederlo, bisogna sentirlo, come quando si apre un regalo.
Tra i nostri obiettivi futuri, inoltre, ci proponiamo di proseguire il percorso di apertura verso i mercati internazionali. Tra i nostri clienti possiamo vantare importantissimi brand italiani ed esteri, ma con un percentuale di circa il 90% per i primi. Tre anni fa, finalmente, siamo riusciti a entrare alla fiera Luxe Pack Monaco, con stand sempre molto curati e artistici, per essere presenti anche nelle piattaforme internazionali.

Qual è, secondo voi, la chiave del vostro successo?
Stefania: Il segreto è tanta passione e amore per quello che si fa. L’attenzione al dettaglio è fondamentale in questo settore.
Ci concentriamo anche sull’imballaggio finale nel suo complesso, il nostro lavoro inizia con l’acquisizione dell’ordine e passa dalla realizzazione grafica per guidare il cliente in un percorso di soddisfazione. Noi teniamo particolarmente a questo aspetto. L’obiettivo è quello di fidelizzare il cliente realizzando al meglio i suoi progetti e proponendo idee nuove. Puntiamo molto anche sulla velocità del servizio.
L’offerta di mercato è molto ampia e scegliere l’azienda con cui fare un percorso non è sempre semplice. Fra i tanti attori del settore, bisogna trovare quel feeling necessario per lavorare bene insieme. E quando si trova il fornitore o cliente ideale, poi è difficile lasciarlo.
LOGO
© Copyright 2019. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy