La Gift Fair non tradisce le attese

26 ottobre 2015
La manifestazione, tenutasi fra sabato 10 e lunedì 12 ottobre presso il Palalumbi di Taormina, ha fatto registrare buoni numeri nonostante condizioni meteo a tratti inclementi.

La 16ª edizione della Gift Fair va in archivio e lo fa con un bilancio soddisfacente che, tuttavia, sarebbe potuto essere ancora migliore. La fiera, destinata ai settori regali, bomboniere, artigianato d’arte, tavola, tessuti e complementi d’arredo, bigiotteria e accessori moda, ha fatto registrare buoni numeri nonostante un lieve calo di operatori dalle zone colpite dal maltempo nel corso del fine settimana, in particolare le province di Agrigento e Caltanissetta, parte di quella di Palermo e il versante tirrenico della provincia di Messina. Al termine della manifestazione, tenutasi fra il 10 e il 12 ottobre, all’ingresso sono state registrate circa 1.100 ditte con un totale di visitatori, esclusivamente operatori del settore, che si è attestato sulle 2.700 presenze. Sulla falsariga del 2014 si è mantenuta alta la qualità media di tali visitatori e dunque gli espositori hanno potuto concludere buoni affari. La Gift Fair si conferma, anno dopo anno, come un appuntamento irrinunciabile nel calendario fieristico del settore con la sua capacità di portare al centro della scena i vitali mercati di Sicilia e Calabria. Il tutto con una marcia in più fornita dal fascino incontestabile di Taormina, uno dei centri turistici di maggiore rilievo a livello mondiale.

GLI EVENTI COLLATERALI
Numerosi eventi collaterali hanno arricchito il programma della fiera. Fra tutti spicca “Gift Fair presenta”, particolarmente apprezzata dagli espositori, la serie di presentazioni attraverso cui questi ultimi hanno potuto esporre alla platea prodotti, novità, storia aziendale, curiosità. Hanno invece attirato l’attenzione specialmente dei visitatori le mostre “Pour la Vie!” e “Focus Bijoux Fashion”: la prima consisteva in un’originale esposizione di cartoline d’epoca sugli sposi, corredata da un catalogo, storiche diapositive e gadget. La seconda evidenziava le novità delle aziende di bigiotteria e accessori moda presenti al Palalumbi. Non possono essere dimenticati in tale ambito il seminario “Hong Kong centro del business in Asia”, svoltosi nel primo pomeriggio di sabato, e il Consiglio Nazionale di Federcartolai, nel corso della mattinata di domenica. A cura di Hong Kong Trade Development Council, l’appuntamento formativo di sabato ha rappresentato un’opportunità per raccogliere elementi di valutazione e indicazioni pratiche per un corretto approccio al mercato di Hong Kong, via d’accesso privilegiata per le aziende italiane interessate a esplorare nuove opportunità commerciali in Oriente. I vertici di Federcartolai, l’associazione che rappresenta la categoria dei cartolai e cartolibrai, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia, dopo una visita agli stand nel tardo pomeriggio di sabato, si sono invece incontrati nella Sala riunioni domenica mattina per il Consiglio Nazionale. Un’occasione concreta per ribadire come i punti vendita di cartoleria mostrino da sempre interesse verso i settori bomboniere e regali.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy