Fimo® Symposium 2017 celebra la nostra “Bella Italia”

20 ottobre 2017
Quest’anno il nostro Paese è stato protagonista della creatività della community della pasta polimerica, giunta a Monza in occasione del 6° FIMO® Symposium. Tra il 13 e il 17 settembre 2017, i partecipanti hanno potuto seguire workshop sulle tecniche di lavorazione e creative, tenuti da famose artiste del FIMO® quali Donna Greenberg, Loretta Lam, Cecilia Leonini e Monica Resta.
Con il motto “Bella Italia e highlights musicali” si è svolta a Monza l’annuale edizione del FIMO® Symposium, che ha riunito artisti e fan delle paste polimeriche provenienti da 15 Paesi diversi, in un’atmosfera creativa. Ai partecipanti è stato proposto un programma vario, costituito da diversi workshop tenuti da artiste internazionali del FIMO®, che hanno presentato nuove tecniche e modelli da realizzare con FIMO® professional. Un’ulteriore punto di forza è stato “Notte Verdiana”, una cena di gala con momenti di intrattenimento, con l’opera “La Traviata”, che ha permesso ai partecipanti di prendere ispirazione dalle arie musicali interpretandole nelle nuove tendenze.

Molto innovativo il workshop di Donna Greenberg, focalizzato sulla tecnica della scultura e su “Melting Colours”, nuova tecnica da lei creata, che mescola pasta e pitture liquide per donare a ogni lavoro profondità e ricchezza di colore. “I partecipanti al mio workshop sono riusciti a trarre ispirazione dalla musica dell’opera La Traviata”, ha commentato Donna Greenberg. “L’obiettivo del corso era proprio quello di far fluire l’ispirazione nei loro lavori, in modo tale che alla fine ognuno avesse davanti a sé un lavoro unico e personale”.

La famosa artista Loretta Lam ha permesso ai partecipanti di apprendere la tecnica “Foglie Scolpite”, un design speciale per la superficie, che consente di creare spille e ciondoli a foglia. Ispirata dalla natura, la sua tecnica si focalizza sui principi di proporzione e movimento.

Il corso di mezza giornata di Cecilia Leonini si è basato sulla “Tecnica Pablito”, che combina il FIMO® con altri materiali. Il risultato sono spille e ciondoli con nuovi effetti e superfici colorate e sfumate.

Insieme a Monica Resta i partecipanti hanno potuto esplorare la “Tecnica Canvas”, immergendosi nel meraviglioso mondo delle sfumature di colore. Questa tecnica è caratterizzata da nuance delicate, rafforzate da una superficie testurizzata e dal design unico, lasciando a chi lavora il FIMO® la possibilità di dare all’oggetto un tocco personale.

“Con questo spirito creativo e artistico, tutto italiano, Monza è stata la sede ideale per il 6° FIMO® Symposium, evento che ci permette di entrare in contatto con il target di appassionati e professionisti”, conclude Nils Henssen, Head of Product Management Modelling Clays di STAEDTLER® Mars GmbH & Co. KG. “È stato bellissimo vedere come i nostri artisti hanno lavorato con la pasta FIMO®, sviluppando nuove idee e lasciando libero corso alla creatività. Noi stessi siamo costantemente sorpresi da quali e quanti risultati si riescono a raggiungere con il FIMO®!”.

FIMO® offre moltissime opportunità per esprimere la propria creatività. Qualunque sia la tecnica utilizzata, per esempio la giapponese mokume gane, la skinner blend (pasta sfumata) o l’effetto caleidoscopio e millefiori, FIMO® professional è il materiale ideale per creare precise e delicate opere d’arte con modelli originali. La gamma FIMO® comprende 24 colori. La collezione True Colours con pigmenti colorati di FIMO® professional permette un’assoluta varietà di miscelazione ed è disponibile in giallo, rosso, magenta, verde e blu.

Tags: FIMO
LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy