Creattiva, parte il countdown per il primo appuntamento dell’anno

20 febbraio 2018
Portandosi in dote una valigia colma di successi e novità, Bergamo Creattiva torna alla Fiera di Bergamo dall’1 al 4 marzo 2018, la ventesima edizione della manifestazione di riferimento per gli appassionati di arti manuali, con quattro ricche giornate e oltre 1.000 appuntamenti tra corsi, laboratori e dimostrazioni.
La kermesse dedicata alle arti manuali, all’hobbistica e al bricolage – organizzata da Ente Fiera Promoberg con l'importante contributo di UBI Banca, Credito Bergamasco BANCO BPM e Camera di Commercio di Bergamo – taglia in splendida forma il traguardo del ventesimo appuntamento in città. Ricordiamo che sono due le edizioni all’anno a Bergamo, in primavera e in autunno, alle quali si aggiunge quella alla Mostra d'Oltremare di Napoli.

Nata nel 2008, Creattiva è l’evento di riferimento del settore a livello nazionale. Un autentico fenomeno sociale e di costume, con arrivi a Bergamo da tutta Italia e anche dall’estero, perché oltre ad essere una straordinaria vetrina dove si trova di tutto in tema di “fai da te” (dai prodotti più innovativi alle ultime creazioni che fanno tendenza), Creattiva è soprattutto il luogo che trasforma il pubblico (quasi interamente al femminile) nell’indiscusso protagonista dell’evento.

Il nuovo appuntamento in terra orobica presenta come sempre un ricco e variegato calendario di eventi collaterali. Tra laboratori, workshop e dimostrazioni di ogni genere, anche un importante convegno – “Psicofelicità creattiva” – dedicato al corpo docente delle Scuole dell’Infanzia e Primarie.

Quest'anno Creattiva presenta sui 15mila metri quadrati della manifestazione 257 imprese, 5 in più rispetto ad un anno fa. Bergamo diventa per quattro giornate la capitale italiana delle arti manuali. Sono infatti 16 le regioni rappresentate. La più numerosa è quella lombarda (98 imprese provenienti da 9 province), capitanata dalle imprese targate Bergamo (33), seguite a ruota da quelle di Milano (30). Sul podio, al secondo posto, il Veneto (41 imprese, arrivate da tutte e 7 le province), seguito dall’Emilia Romagna (20) e dalla Toscana (19 imprese). A Creattiva si parla sempre più straniero. In totale, comprendendo gli arrivi delle star di Masterbeads, appuntamento dedicato alla bigiotteria d’eccellenza, sono 16 le nazioni estere rappresentate, passando dagli USA al Giappone, dall’Ecuador all’India, e dalla folta rappresentativa europea. Oltre 1.000 gli eventi collaterali a disposizione delle creative, tra corsi, work shop, laboratori e dimostrazioni, allestiti direttamente da espositori, esperti e artigiani delle varie arti e tecniche. In tema di categorie merceologiche rappresentate, primo posto per Merceria e Tessuti (21,40% del totale), seguita da Articoli per Bijoux – Beads (19,07%), Ricamo (8,56%) e Filati e Lavori d’ago (7,78%).

"Più che una fiera, Creattiva può essere definita un fenomeno di costume che realizza e accresce i sogni delle migliaia di donne che la considerano un appuntamento irrinunciabile", afferma il Segretario Generale di Ente Fiera Promoberg, Luigi Trigona. "I lavori creativi rappresentano un interessante fenomeno non solo da un punto di vista fieristico (testimoniato dal grande successo della nostra fiera, cresciuta di edizione in edizione in modo esponenziale) ma anche per quanto concerne la nascita di nuovi mestieri, legati sia alla tradizione sia alle nuove tecnologie, in un’ottica tutta femminile. In un settore innovativo come quello degli hobby creativi è fondamentale che ai clienti vengano proposte delle iniziative sempre nuove, abbinate a nuovi prodotti e servizi, e anche un’ assistenza personalizzata. Siamo lusingati per i grandi risultati ottenuti dalla manifestazione", conclude Trigona, "un successo che ci sprona a migliorare ulteriormente la nostra azione e ad ampliare sempre di più gli orizzonti".

LOGO
© Copyright 2018 - Privacy policy