Bergamo Creattiva, sempre più fashion e internazionale

20 ottobre 2017
Dal 5 all’8 ottobre alla Fiera di Bergamo si è tenuta Creattiva, la manifestazione di Promoberg dedicata all’effervescente mondo delle arti manuali, diventata brand di riferimento per il settore a livello nazionale. Alla 19esima edizione in terra bergamasca hanno partecipato imprese provenienti da 15 regioni e 9 nazioni straniere, con immancabili novità.
Ogni edizione di Bergamo Creattiva è sempre una sorpresa! La manifestazione di Promoberg dedicata al pianeta delle arti manuali nata nel 2008, anche in occasione della 19esima edizione ha estratto dal cilindro nuove iniziative per appassionati, rivenditori, stilisti e trendsetter, pronti a raggiungere Bergamo da tutta Italia e anche dall’estero.

Un progetto che abbina alla vasta e specializzata parte espositiva, un ricco calendario di appuntamenti dedicati al pubblico: tra corsi, laboratori e dimostrazioni con i rappresentanti di riferimento delle arti manuali e hobbistiche, sono numerosissime le iniziative collaterali a disposizione dei partecipanti.

Sui 17mila metri quadrati al coperto della Fiera di Bergamo dedicati al pianeta della creatività, 272 imprese – di cui 19 internazionali – hanno allestito il proprio stand in rappresentanza di 15 regioni e 9 Paesi stranieri. Il gruppo più numeroso è tradizionalmente quello lombardo, con 138 imprese, tra le quali spiccano quelle iscritte alla CdC di Bergamo – sono 53, il gruppo più numeroso in assoluto – seguite da Milano (36), Lecco (17), Monza e Brianza (10). Al secondo posto tra le regioni più rappresentate troviamo il Veneto, con 38 imprese, seguito dall’Emilia Romagna (21), Piemonte (13) e Toscana (12). Oltre l’80% degli espositori, quindi, proviene da fuori provincia, e circa il 50% da fuori regione, a dimostrazione di quanto Creattiva abbia ricadute molto positive al territorio in termini di promozione turistica e di lavoro per diverse categorie commerciali.

Sul fronte dei settori merceologici rappresentati, al primo posto troviamo “Merceria e Tessuti” (19% del totale), seguiti da “Articoli per Bijoux e Beads” (18%), “Legno” (13%) e “Filati e lavorazioni d’ago” (9%).

A Creattiva regnano la fantasia e la passione, e l’unica cosa che conta è la voglia di mettersi in gioco, realizzando con le proprie mani una serie infinita di oggetti originali. Dalla bigiotteria al ricamo, dal patchwork alle decorazioni, dal cake design agli oggetti country, passando per i vari découpage, composizioni floreali, stitchery, trompe l’oeil, stencil, twist-art, candele, stamping e altro ancora. Anche questa volta Creattiva è stata una festa per quattro giorni, una sorta di parco dei divertimenti all’insegna della fantasia, dell’originalità, del confronto e della condivisione di idee e progetti sulle arti manuali.

Sommando alle 18 precedenti edizioni allestite alla Fiera di Bergamo quelle andate in scena in altre sedi italiane, a Napoli soprattutto – la prossima edizione andrà in scena dal 10 al 12 novembre – Creattiva ha registrato oltre 874mila ingressi e la partecipazione di 4.124 imprese, con un numero crescente di arrivi dall’estero. Già da alcuni anni, infatti, dopo aver conquistato gli appassionati sparsi in tutta Italia, isole comprese, l’evento ha superato i confini nazionali. Diversi gli espositori stranieri presenti, così come stanno crescendo sempre di più anche i visitatori provenienti dalle nazioni limitrofe, facilitati dal posizionamento di Bergamo sullo scacchiere della mobilità, in particolare dalle oltre cento destinazioni in tutta Europa dei voli con base all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, confinante con la Fiera.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy