Back to school, partono gli acquisti

8 settembre 2015
In Lombardia il ritardo della dote scuola ha fatto slittare gli acquisti. Le cartolerie devono affrontare anche la concorrenza della GDO e dell’e-commerce, oltre che con la riduzione delle liste dei materiali.

È ora di tornare sui banchi con zaini, astucci, diari e quaderni, ma le cartolerie stanno riscontrando difficoltà che vanno dalla concorrenza di altri canali al ritardo del contributo della dote scuola.
“Fino alla fine di agosto le vendite di cancelleria erano ridotte ai minimi termini, ma con la riapertura delle scuole è iniziata la caccia al nuovo zaino, a quaderni e diari – spiega Cristian Botti, presidente del Gruppo Cartolibrerie Ascom - . Anche se è presto per fare bilanci, quanto alle spese, c’è sicuramente più attenzione, non solo da parte della clientela, ma le stesse scuole hanno ridotto le liste del materiale da acquistare negli ultimi anni. Inoltre, le famiglie che sono beneficiarie della Dote Scuola non sono ancora in possesso dei buoni, a poco più di una settimana dall’inizio delle scuole. Questa situazione sta creando disagi dato che gli assegni non arriveranno prima di fine mese”.
E prosegue: “Ci sono siti che propongono libri di testo con sconti superiori a quanto consentito, e molti acquistano on-line anche zaini ed altro ancora”. Quanto alle tendenze, gli zaini con i cartoon più amati dai bambini non conoscono crisi: “Frozen per le bimbe e Plane per i maschietti vanno ancora per la maggiore” continua il presidente di categoria Ascom. Nella scelta dei quaderni prevale lo spirito “green”: «Crescono le vendite di quaderni realizzati con carta riciclata, come delle stesse risme per la stampante» spiega Botti.
Quanto alle tendenze, anche i più piccoli cercano lo zaino firmato. Negli ultimi anni lo zaino per antonomasia è l’Eastpak, che ormai hanno almeno il 60 per cento dei ragazzini. Quest’anno viene scelto anche dai più piccoli, che frequentano ancora le elementari, oltre ai personaggi da loro più amati: Masha e Orso e Violetta. Ma per la gioia dei genitori che attendono con ansia il nuovo episodio della saga a fine anno va forte anche Star Wars. Quanto ai diari, sono sempre più gli uffici scolastici che stampano i “diari di istituto. Chi può ancora distinguersi dai compagni e scambiarsi battute e vignette, si alle tradizionali Smemorande che quest’anno va di moda nella versione con i lacci delle scarpe da inserire in copertina, o a Comix.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy