Artisti si nasce… o si diventa!

13 settembre 2012
Signore, ragazze, bambini… ma anche uomini che vogliono utilizzare al meglio il proprio tempo libero: è variegato il target a cui si rivolge il settore della creatività e dell’hobbistica.

La voglia di essere creativi e originali è tutt’altro che scomparsa; lo dimostra il dinamismo che oggi caratterizza il mercato della creatività e dell’hobbistica e lo dimostra l’importanza assunta dagli eventi e dalle manifestazioni correlate a questo settore. A gennaio 2012 infatti le fiere Christmasworld, Paperworld e Creativeworld hanno registrato a Francoforte un’elevata frequenza di visitatori qualificati e un forte andamento di ordini a livello internazionale. Entrambi gli indicatori suggeriscono che c’è quindi un clima di reale ottimismo in questi comparti: decorazioni, addobbi festivi, articoli per il disegno e la scrittura, hobbistica, bricolage e belle arti, sono tutte realtà che da questa lunga crisi economica stanno uscendo più forti di prima. Le difficoltà economiche hanno infatti avuto l’effetto di accrescere la voglia di tornare alle vecchie e più economiche abitudini: non si rinuncia, per esempio, ad abbellire la propria casa, ma lo si fa in modo autonomo ed economico, non si smette di fare regali, ma si sceglie qualcosa di originale e magari fatto con le proprie mani.

Per avere una visione ancora più approfondita di come sta rinascendo il mercato della creatività e dell’hobbistica, abbiamo posto alle seguenti aziende del settore di rispondere alle nostre domande: STAMPERIA, A.W. FABER-CASTELL ITALIA, FILA, UNIVERSAL.
l'articolo prosegue sul numero 169 di Incart.

LOGO
© Copyright 2017 - Privacy policy