APP, il futuro della carta in ufficio

3 maggio 2019
Continua incessante il dibattito su quanto possa essere dannosa per la nostra salute l’eccessiva esposizione a uno schermo. Sembra quasi che le aziende, alla continua ricerca di una sempre maggiore efficienza, si siano lasciate distrarre dalle nuove tecnologie, dimenticando che il benessere (mentale e fisico) rappresenta anch’esso una parte cruciale della produttività.
A cura di Liz Wilks, APP

Una ricerca condotta da Deloitte su come organizzare gli spazi di lavoro per raggiungere il “benessere digitale” dimostra che, la cultura del “sempre connesso” generata dall’avvento della tecnologia, sta avendo un impatto dannoso sulla nostra efficienza. La tecnologia ha cancellato il naturale bisogno di fare delle pause durante la giornata di lavoro, compromettendo così la nostra capacità di attenzione, complici anche i designer, creatori di prodotti focalizzati sull’azione immediata, tanto avvincenti da darci essi stessi dipendenza. Le costanti interruzioni causate dalle notifiche ci spronano a lavorare più velocemente e a cambiare attività rapidamente, rendendoci di fatto meno efficienti, proprio a causa di queste continue distrazioni.
La tecnologia ha trasformato le nostre vite in molti modi fantastici, ma le forme di lavoro tradizionali dovrebbero ancora avere un ruolo centrale nel nostro quotidiano. Un libro bianco dell'Università di Nottingham ha dimostrato che l’uso di carta e penna incoraggia la creatività e la memoria in misura maggiore rispetto all’utilizzo della tastiera.
Le aziende hanno accettato la sfida della sostenibilità e stanno sempre più cercando di garantire che i prodotti cartacei facciano fronte anche a queste sfide. Innovazioni significative nella riciclabilità dei prodotti di carta dovrebbero aiutare le imprese a soddisfare anche questa necessità.
Naturalmente, è importante che anche i produttori di carta considerino l’impatto ambientale della produzione, nonché la sostenibilità del prodotto finale. La Roadmap di sostenibilità Vision 2020 di APP, che fissa obiettivi ambiziosi per migliorare la salvaguardia forestale, ha fatto grandi passi avanti rispetto a quando è stata introdotta nel 2012. Questo piano definisce gli impegni presi da APP in 10 pilastri chiave: cambiamento climatico, emissioni, rifiuti solidi, riforestazione, conservazione forestale e biodiversità, diritti umani e delle popolazioni locali, responsabilizzazione delle comunità locali, benessere dei dipendenti, approvvigionamento di fibre e gestione delle risorse idriche. APP ha collaborato con diversi stakeholder tra cui Greenpeace e la Rainforest Alliance per migliorare i programmi in atto e per tenere traccia dei progressi verso questi obiettivi.
L’ascesa della tecnologia ha cambiato radicalmente il modo in cui lavoriamo, non solo all’interno del posto di lavoro, ma anche nell’approvvigionamento e nella produzione della carta. La tecnologia rende il nostro lavoro più flessibile, permettendoci di lavorare ovunque vogliamo e rendendoci disponibili 24 ore su 24. Ma ci sono chiari vantaggi che derivano dall’equilibrio tra la tecnologia e l’uso tradizionale della carta. La gamma Enlivo di APP, ad esempio, offre un set di cancelleria professionale ed elegante, adatto a chi privilegia un tocco di qualità, mentre Inspira è stata progettata appositamente per soddisfare esigenze di scrittura e creatività.
Considerando la continua richiesta di questo tipo di prodotti, ormai sempre più sostenibili, la domanda sorge spontanea: la carta sta davvero sparendo dalle nostre scrivanie? Fare totalmente a meno della carta negli uffici è fuori discussione: i documenti importanti o lunghi, infatti, vengono spesso sia stampati, sia letti sullo schermo e i quaderni sono ancora usati durante le riunioni. La sfida per le aziende è di trovare il giusto equilibrio tra l’utilizzo della tecnologia ma senza sottovalutare l’importanza della salute e, di conseguenza, la creatività e la produttività che ne derivano.
LOGO
© Copyright 2019. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy