Annunciati tutti i vincitori del Premio LYRA

17 maggio 2019
L’edizione 2018-19 del Premio LYRA ha i suoi vincitori: un’esplosione di creatività con oltre 1700 elaborati giunti da tutta Italia e che ha visto primeggiare alcuni studenti delle provincie di Brescia, Catania, Varese, Firenze, Aosta. Al centro della nona edizione “AffrescArte. L’arte di cambiare il mondo”.
Il concorso, ideato da F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini con il supporto di Canson – la carta di alto valore aggiunto per la scuola e le belle arti – e in collaborazione con Rizzoli Education, l’Associazione Autori di Immagini e Artainment@School, ha coinvolto per la nona edizione centinaia di scuole secondarie lungo tutto lo stivale.
Il titolo che ha coinvolto i ragazzi è “AffrescArte. L’Arte di cambiare il mondo”, uno spunto partito dal grande genio di Michelangelo che con Il Giudizio Universale ha saputo dare un nuovo volto alla Cappella Sistina. Un capolavoro per ispirare i ragazzi e trasmettergli il valore dell’arte anche in qualità di mezzo di cambiamento. Da qui l’invito agli studenti a rintracciare nel proprio ambiente scolastico uno spazio e rinnovarlo, riempiendolo di storie, immagini e tematiche a loro care.
Il primo premio assoluto è così andato agli studenti dell’Istituto Comprensivo A. Belli di Sabbio Chiese (BS) che hanno realizzato un elaborato pensato per rendere speciali le pareti esterne dell’ingresso principale, il soffitto e le porte della loro scuola. “Oltre il muro. Un bosco delle idee… per una scuola amica” rappresenta un insieme di alberi diversi tra loro ma che crescono insieme, un elaborato che la giuria ha premiato all’unanimità per la capacità progettuale, il tema e l’idea.
Oltre alla giuria tecnica è intervenuto il pubblico da casa che tramite votazione online ha decretato il suo lavoro preferito. Al primo posto “London Art” della 2E dell’Istituto Comprensivo Padre Gabriele Maria Allegra, plesso di Aci Bonaccorsi (CT), un elaborato in cui gli studenti hanno immaginato Londra come una città caotica, e Adamo ed Eva in fuga da un mondo mediatico, alla ricerca del Paradiso.
Per loro e per i per i vincitori assoluti la possibilità di scegliere tra i premi messi in palio: una gita scolastica in una città d’arte italiana e tre workshop condotti da un illustratore dell’Associazione Autori d’Immagine. Proposte speciali pensate per incentivare l’amore per le forme artistiche.
Ma non solo, la giuria ha poi assegnato un premio di merito per ogni anno scolastico: per loro e l’intera classe un workshop condotto da un illustratore dell’Associazione Autori d’Immagine oltre a una mini biblioteca offerta da Rizzoli Education dedicata all’arte.
La 1C della scuola secondaria di I Grado Collegio Arcivescovile Castelli di Saronno (VA) è spiccata tra le prime con il lavoro “La linea del sapere” dove lettere, numeri, pianeti, note musicali si muovono su linee colorate per arrivare alla ruota panoramica. Un elaborato per dare un nuovo aspetto al corridoio della scuola.
L’elaborato “I colori della diversità” dell’I.C. Piero Calamandrei della 2B di Firenze (FI) primeggia invece tra le seconde. Un lavoro per decorare la parete interna della scuola con un’opera che racconta l’amicizia, un sentimento capace di superare ogni forma di pregiudizio.
La 3D dell’I.S. Eugenia Martinet di Aosta (AO) si aggiudica infine il posto tra le terze. L’elaborato “Under the tree of music”, nasce per dare un tocco speciale all’aula di musica, trasmettendo calma grazie ai toni blu e infondendo al contempo l’energia insita nei toni caldi scelti per arricchire l’albero.

LOGO
© Copyright 2019. IncartWeb.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy